Lusso Accessibile

Danze della Bretagna

Le lezioni: 6 incontri - 12,19,26 Ottobre 9,16,23 Novembre 2009

Insegnante: Alberto Restelli

Costo: 30 Euro (Entro il 30 Settembre: 10%)

In Bretagna la pratica delle danze tradizionali non si è mai interrotta nel corso dei secoli e la popolazione è tra quelle che più orgogliosamente considera il ballo popolare come parte integrante della propria identità culturale. Nella regione attualmente sono attive moltissime danze, alcune di origine arcaica, altre di più recente introduzione; tale grande fermento musicale e coreutico ha ormai da decenni varcato il confine originale, diventando parte del repertorio prediletto da molti appassionati di balli popolari europei.

Il corso propone un approccio alle danze bretoni con difficoltà variabile, e prenderà in considerazione le differenti tipologie dei balli: formazioni in cerchio chiuso, aperto, di fila, di coppia; struttura tripartita delle danze più arcaiche; tecnica delle "ciseaux". Saranno anche considerati i fondamenti delle logiche di comunicazione durante il ballo tra musicisti e danzatori.

 

Alberto Restelli. Figlio d’arte, inizia lo studio classico del pianoforte, a 11 anni inizia lo studio della fisarmonica a cui nel tempo si andrà dedicando in via esclusiva. A 16 anni incomincia ad occuparsi di musica e danza folklorica; nel 1980 con il gruppo Celtag gira l’Italia con un’intensa attività concertistica. Vince vari concorsi di danze folkloriche in varie parti d’Europa; partecipa a seminari di studio di livello nazionale ed internazionale; fa parte per un decennio della Società Italiana di Etnomusicologia. Lo studio e la pratica della danza popolare diventerà nel tempo materia di approfondimenti, di laurea e di ricerca, fino al 1992 in cui si laurea in Etnomusicologia a Roma con una Tesi di ricerca etnocoreutica e specificatamente su danze occitane piemontesi. Ricerca ed approfondimenti lo accompagnano  tutt’oggi e negli anni si sono concentrati principalmente su 2 repertori di danza: danze bretoni e danze occitane del Piemonte, di cui possiede importante documentazione cartacea, audio e video.